Gli stemmi nobiliari

#LoSaiChe#ImmersioneNelMondoDelleCeramiche #FamiglieNobili

I laboratori aquesiani lavoravano moltissimo su commissione. Molto spesso veniva richiesto dalle famiglie nobili, di riprodurre il proprio stemma su piatti o brocche, come l’esempio in foto 🔽

Questo piatto è stato realizzato nel 1625 e conosciamo la data precisa perchè è stato scritto nel retro del piatto (caso molto raro). Se venite a visitare la mostra  #il600unesplisionedicolori , potete venirlo ad ammirare con i vostri occhi. La mostra sarà visitabile fino a dicembre 2023 e oltre a questo, potrete ammirare diverse suppellettili tipo piatti da pompa e brocche dove sono rappresentati stemmi araldici.

Lo stemma rappresentato su questo piatto è degli Alemanni che erano una importante famiglia locale, presente in città fin dal 1404. Con questo cognome figuravano notai, dottori in legge e religiosi. La famiglia possedeva anche una  cappella nella chiesa di S. Agostino e nel complesso dell’ex convento è conservato un’architrave con il loro stemma scolpito.

Ci dice il Biondi: l’arme loro è una sbarra bianca, nel mezzo sopra vi è una stella in campo paonazzo, sotto la sbatta sono quattro onde rosse e quattro bianche che framezzano le rosse.

Continuate a seguirci per altre curiosità sulla mostra o venite al Museo della Città – Civico e Diocesano di Acquapendente per gustarvi questo ed altri reperti esposti.