San Giovanni evangelista

San Giovanni evangelista

San Giovanni Evangelista e la Visione dell’Apocalisse attribuito ad Antonio Annibale Nasini

Il dipinto raffigura San Giovanni Evangelista, riconoscibile per l’aquila che tiene il calamaio nel becco.

San Giovanni, ispirato, è rappresentato mentre scrive il suo Vangelo e alza il capo per avere la visione del mostro dell’Apocalisse.

Il drago, benché piccolo, è descritto con precisione: dieci corna, sette teste, diademi, simile a una pantera con zampe d’orso e bocca di leone, come narrato da Giovanni.

Opera proveniente dal Convento di San Francesco di Acquapendente di proprietà del Fondo Edifici di culto- Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione – Direzione Centrale degli Affari dei Culti e per l’Amministrazione del Fondo edifici di Culto.