Santa Barbara

Santa Barbara

Santa Barbara e il Fuoco della Fede attributo a Giovanni Paolo Pisani

Il dipinto raffigurante Santa Barbara mostra caratteristiche realistiche nel volto della santa, con un evidente doppio mento e gote carnose. Nella rappresentazione, la martire sembra offrire il fuoco a un piccolo angioletto, il quale a sua volta tiene un cartiglio con l’iscrizione “FILA“. Quest’opera è probabilmente un ritratto, come si deduce dalla naturalezza del volto della donna.

Questo dipinto è molto probabilmente legato a un’altra opera, quella di Santa Cecilia, entrambe provenienti dal convento di San Francesco. Sono opere commissionate da Frate Giulio Leonardi di Acquapendente, come indicato dai cartigli con l’acronimo “FILA”, riferimento al nome del frate francescano, uomo di cultura e letterato che risiedeva nel convento.

Opera proveniente dal Convento di San Francesco di Acquapendente di proprietà del Fondo Edifici di culto- Ministero dell’Interno – Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione – Direzione Centrale degli Affari dei Culti e per l’Amministrazione del Fondo edifici di Culto.